mare individuali 01

CULTURA - Campania, che emozione. Cod. 10/16

 amalfi Small

gruppi precostituiti, min. 25 pax

Napoli – Ville Vesuviane – Pompei – Ischia - Amalfi - Positano
durata: 6 notti/7 giorni

1° giorno: NAPOLI
Arrivo a Napoli e visita guidata del Museo di San Martino e della Certosa che furono aperti al pubblico alla fine del XIX sec., all'indomani dell'Unità d'Italia. Dopo che la Certosa, inclusa tra i beni ecclesiastici soppressi, fu dichiarata monumento nazionale, gli ambienti furono destinati a raccogliere in un museo testimonianze della vita di Napoli e dei Regni meridionali (Regno di Napoli e Regno di Sicilia prima e del Regno delle Due Sicilie dopo). Tra le sezioni del museo quella navale, la sala delle carrozze, i giardini e la sezione presepiale che custodisce presepi del 700'. Inoltre le sale sono decorate con cicli di affreschi di Paolo De Matteis, cineserie, pavimenti maiolicati settecenteschi e la galleria di dipinti del XVII - XVIII sec. con opere di Pacecco De Rosa, Andrea Vaccaro, Battistello Caracciolo, Artemisia Gentileschi, Micco Spadaro, Massimo Stanzione e Pietro Bernini. Sistemazione in hotel a Napoli, cena e pernottamento.

2° giorno: NAPOLI CENTRO E SPACCANAPOLI (LE GRANDI BASILICHE GOTICHE DELLA CAPITALE ANGIOINA)
Colazione in albergo e mattina dedicata alla visita del centro cittadino. Sarà possibile percorrere via Toledo finché non incrocia Spaccanapoli, la rinomata strada che divide la città in due parti, e quindi Piazza del Gesù Nuovo. La visita prosegue con il complesso di Santa Chiara, sontuoso emblema della sovrapposizione di stili, gusti e culture tipica della città e San Domenico Maggiore. Proseguendo su via Benedetto Croce, si potrà ammirare la piazzetta Nilo con la statua al dio Nilo chiamata “Corpo di Napoli” perché si dice sia il centro esatto della città. Si proseguirà per via San Gregorio Armeno, la pittoresca strada dei presepisti e ancora per la Basilica di San Lorenzo Maggiore e via Duomo con la grande cattedrale con il magnifico battistero, la Basilica Paleocristiana e la Cappella che ospita le reliquie di San Gennaro e le due ampolle che contengono il suo sangue che si scioglie due volte l’anno. Si proseguirà per il Maschio Angioino, imponente castello costruito nel ‘200 per la corte angioina con le cinque torri cilindriche e l’Arco di Trionfo, poi verso il Real Teatro San Carlo, costruito nel 1737 per volontà di Carlo di Borbone, è il più antico e tra i più belli d’Europa e può ospitare fino a 3mila spettatori. Di fronte, la Galleria Umberto I, elegante passaggio commerciale della fine dell’800, proseguendo, ecco Piazza Plebiscito delimitata dal seicentesco Palazzo Reale: residenza dei Borboni durante il Regno delle Due Sicilie e dei Savoia dopo l’Unita d’Italia, con una sobria facciata vanvitelliana. Via Caracciolo vi sorprenderà: una splendida vista sul Golfo e il Castel dell’Ovo, leggenda vuole sia tenuto in piedi da un uovo nascosto nelle segrete: se si rompesse, oltre a crollare la fortezza, anche Napoli sarebbe travolta da una serie di catastrofi. Pranzo libero, cena e pernottamento in hotel a Napoli.

3° giorno: VILLA VESUVIANE – MUSEO DI PIETRARSA
Prima colazione e partenza per visitare alcune ville vesuviane nate per il soggiorno estivo delle famiglie nobili di epoca borbonica, in particolare sarà possibile vedere la Villa delle Ginestre a Torre del greco conosciuta soprattutto perché Giacomo Leopardi vi trascorse l'ultima stagione della sua vita, e vi compose alcuni suoi componimenti tra cui la celebre “La ginestra”, da cui poi la villa ha preso il nome, inoltre, la zona circostante è chiamata “Leopardi” in memoria del poeta recanatese. L'edificio è caratterizzato da una semplice planimetria a pianta quadrata, sviluppata su due livelli. Nel 1907 fu aggiunto su tre lati un portico, di impronta architettonica neoclassica, con colonne doriche sulle quali poggia una enorme e panoramica terrazza, affacciata da un lato sul vulcano e dall'altro sul golfo di Napoli.Trasferimento a Villa Campolieto, nel comune di Ercolano opera di Vanvitelli, l'impianto planimetrico è quadrangolare, con quattro corpi separati dai bracci di una galleria centrale a croce greca, con al centro una cupola illuminata da quattro finestre ovali. La facciata anteriore a bugnato liscio, con uno zoccolo a bugnato in stucco, presenta due ordini di finestre, con quelle del piano nobile decorate da timpani triangolari. La facciata posteriore, che riprende gli elementi di quella anteriore, è però più interessante per la presenza di un ampio porticato ellittico a ferro di cavallo con archi a tutto sesto. Trasferimento presso il Museo Ferroviario di Pietrarsa, uno dei più importanti centri di archeologia industriale del nostro Paese e polo nazionale di cultura ferroviaria, una sede espositiva unica nel panorama nazionale, per la singolarità e ricchezza dei contenuti in mostra, nonché per l’assoluta affinità tra la storia delle sue architetture e la storia in essa raccontata. Pranzo libero, cena in hotel a Napoli e pernottamento.

4° giorno ARCHEOLOGICA POMPEI / MUSEO ARCHEOLOGICO E VIRTUALE (MAV DI ERCOLANO)
Prima colazione e visita ai famosi scavi di Pompei, l’antica città fu seppellita sotto una coltre di ceneri e lapilli durante l'eruzione del Vesuvio del 79, insieme ad Ercolano, Stabiae ed Oplonti. I ritrovamenti a seguito degli scavi, sono tra le migliori testimonianze della vita romana, la notevole quantità di reperti è stata utile per far comprendere gli usi, i costumi, le abitudini alimentari e l'arte della vita di oltre due millenni fa. Nel 1997, per preservarne l'integrità e sottolinearne l'importanza, le rovine, insieme a quelle di Ercolano ed Oplonti, sono entrate a far parte della lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. Trasferimento al Mav (Museo Archeologico e Virtuale), un tuffo nel passato attraverso un’esperienza multisensoriale per scoprire le realtà storiche di Pompei ed Ercolano prima dell’eruzione vesuviana del 79 d.C. Pranzo libero, cena e pernottamento in hotel a Napoli.

5° GIORNO GIRO PANORAMICO DELL'ISOLA DI ISCHIA - CASTELLO ARAGONESE + COMUNI DELL’ISOLA
Prima colazione e trasferimenti a Ischia, l’isola più estesa di tutto il golfo di Napoli e la più grande delle isole partenopee, ospita uno dei pochi vulcani ancora attivi in Italia, il Monte Epomeo, oggi l’isola è famosa soprattutto per le sue terme e per il magnifico Castello Aragonese, una fortificazione che sorge su un'isola tidale di roccia posto sul versante orientale dell'isola d'Ischia. L'isolotto su cui è stato edificato il castello deriva da un'eruzione avvenuta oltre 300.000 anni fa. Geologicamente è una bolla di magma che si è andata consolidando nel corso di fenomeni eruttivi. Al castello si accede attraverso un traforo scavato nella roccia e voluto verso la metà del Quattrocento da Alfonso V d'Aragona, prima di allora l'accesso era possibile solo via mare attraverso una scala situata sul lato nord dell'isolotto. La moderna fisionomia del castello: un solido a forma quadrangolare, con mura fornite di quattro torri, ricalcava quella del Maschio Angioino di Napoli. Trasferimento per visitare alcuni dei comuni dell’isola ( ad es. Casamicciola, dalle rinomate sorgenti termali, Lacco Ameno, conosciuta oltre che per le terme per il Museo archeologico di Pithecusae che custodisce reperti (tra cui la famosa Coppa di Nestore), Ischia fu infatti il primo insediamento greco in area tirrenica). Pranzo libero, rientro in hotel a Napoli, cena e pernottamento.

6° GIORNO - COSTIERA AMALFITANA (AMALFI – POSITANO)
Prima colazione e trasferimento a Salerno per prendere la linea costiera per Amalfi, località che da il nome all’intera costiera, incastonata tra mare e montagna, città dalla storia gloriosa, fu la principale delle repubbliche marinare. Simbolo di Amalfi è il Duomo con la ripida scalinata, la facciata con lamine d’oro e portone in bronzo, da visitare al suo interno il chiostro del paradiso. Interessante anche il Museo Civico nel quale è custodita la Tabula Amalphitana. Trasferimento via linea costiere a Positano, luogo di villeggiatura frequentatissimo sin dall’epoca romana. La città è costruita su più piani, collegati da una miriade di scalette, salite e discese. Da visitare la chiesa di Santa Maria Assunta e il delizioso centro storico pieno di negozietti e boutique della rinomata moda positano. Pranzo libero, rientro in hotel a Napoli, cena e pernottamento.

7° GIORNO - Colazione in htl e partenza per le località di provenienza. Fine dei servizi.


L'offerta comprende:
Sistemazione in hotel **** di Napoli in sistemazione doppia
- Trattamento di 6 mezze pensioni con bevande incluse ai pasti (1/4 vino e ½ acqua);
- Visite guidate come da programma (5 FD + 1HD);
- 1 free ogni 25 paganti
- Un pullman Gran turismo con autista di provata esperienza per tutti gli spostamenti
- Vitto e alloggio autista
- Linea costiera Salerno - Amalfi – Positano - Salerno
L'offerta non comprende:
Ingressi : Certosa e Museo di San Martino, Villa delle Ginestre, Villa Campolieto, Museo Ferroviario Pietrarsa, Scavi di Pompei, Museo Archeologico Virtuale, Castello Aragonese, Museo archeologico di Pithecusae e tutto quanto non incluso nella voce “comprende”.

TARIFFA: Euro 640,00 (min. 25 pax) 6 notti/ 7 giorni
SUPPL. SINGOLA: Euro 25,00 a notte a pax.



IL TOUR E' CALIBRATO PER GRUPPI IN ARRIVO A NAPOLI CON AEREO O TRENO IN ANDATA E RITORNO AL DI FUORI DELLA QUOTA "COMPRENDE"

E' GARANTITO IL SERVIZIO BUS PER TUTTA LA DURATA DEL TOUR ALL'INTERNO DELLA QUOTA "COMPRENDE"

VALIDITA' 30 GIUGNO 2017; 
PER I PONTI E LE FESTIVITA' VI POTREBBERO ESSERE VARIAZIONI TARIFFARIE 

Stampa


Newsletter

 
Acconsento al trattamento dei miei dati personali per scopi promozionali, commerciali, marketing e proposte di vendita diretta.
 

Comunicati Stampa