• matera1.jpg
  • Salento 1.jpg

Calabria

ico calabriaLa Calabria, compresa tra il mar Tirreno e lo Jonio, si puo' dire la Penisola della Penisola italiana e ad essa si tiene legata col massiccio del Pollino, al confine amministrativo con la regione della Basilicata.
Per tutta la sua lunghezza compresa tra il 40mo grado ed il 38mo grado parallelo, essa e' attraversata da una dorsale di 250 km di monti ed e' stretta tra i due mari da un perimetro costiero equivalente al 19,1% di tutto quello italiano.
La configurazione dei monti calabresi si distingue nettamente dai gruppi dolomitici delle Alpi per la loro forma tondeggiante ed il colore argenteo delle loro rocce, che costituiscono la prova fisica della loro emersione dal mare fin dell'era Paleozoica, quando ancora tutto il resto dell'ltalia era coperto dalle acque.  
I tre massicci montuosi del Pollino, della Sila e dell'Aspromonte, che costituiscono l'aspra spina dorsale della Calabria, hanno una Particolare caratteristica di natura, di societa' e di economia, a cui oggi, per lo sviluppo della rete stradale e le condizioni piu' evolute dei popoli, si aggiunge quella del turismo, arricchito dal fascino della componente culturale dovuta al patrimonio etnico, storico e artistico, di cui ogni luogo e' scrigno ed ogni popolo custode.
Se cosi' suggestivi sono i suoi monti, che conservano anche  rarita' di fauna, come l'aquila reale, e di flora, come il Pino Loricato, sul Pollino, altrettanto splendida e' la costa con i suoi paesaggi caldi investiti dal sole sulle lunghe spiagge dorate dello Jonio e le piccole insenature tra le alte scogliere del Tirreno.
Venire in Calabria e' viaggiare sui monti alla scoperta dell'ambiente naturale ed etnico, per le pianure verdeggianti e solcate dalle caratteristiche "fiumare" bianche e secche, sotto i cui detriti c'e' l'archeologia della storia piu' antica del Mediterraneo, e per le coste turrite con antiche e dirute fortezze, ma dipinte coi colori dei paesetti tornati a scoprire la vita nel mare.
Venire in Calabria e', ancora, scoprire gente, terra, mare, storia, societa' e cultura di un mitico passato, nel quale sono affondate le nostre stesse radici di vita.
La prima visione, che riempie di Calabria gli occhi ed il cuore di chi, per la costa tirrenica, scende in questa regione, e' Scalea, perche' qui la riviera di Laos offre il primo grande spazio di accoglienza sulla sua piana che, solcata dal fiume Lao, a sud, arriva a Cirella e, ad est, si alza fino alle cime dei monti della Mula, mentre, ad ovest, confina con l'azzurrita' del mare, dove inizia la suggestive scogliera del suo litorale tirrenico.

DA VEDERE IN CALABRIA: Bronzi di Riace a Reggio Calabria, Crotone, Sibari, Locri, Tropea, Parco Nazionale della Sila, Parco Nazionale del Pollino, San Francesco di Paola, Stilo, San Giovanni in Fiore, Gerace.

Stampa


Newsletter

 
Acconsento al trattamento dei miei dati personali per scopi promozionali, commerciali, marketing e proposte di vendita diretta.
 

Comunicati Stampa